Palm Pre: multitouch e tastiera completa

Palm Pre: multitouch e tastiera completa
  • Commenti (2)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Palm Pre è uno smartphone piccolo e potente che supporta il multitouch, proprio come iPhone. Ma a differenza del cellulare Apple nasconde una tastiera completa Qwerty per scrivere più velocemente le email e gli sms. Addentriamoci nella sua completa scheda tecnica.

Palm Pre è il primo modello di smartphone con interfaccia proprietaria webOS. Questo sistema operativo è pensato appositamente per risultare il più semplice e intuitivo possibile: ogni applicazione e funzionalità si apre come una scheda o un foglietto e si può passare da uno all’altro con estrema velocità e precisione.
Il tutto grazie al processore potente e a un Internet Browser estremamente performante in grado di supportare gli standard CSS, XHTML e JavaScript con piena compatibilità per applicazioni di terze parti.
Il Cellulare Touch Palm Pre ha un contorno ovoidale e un profilo curvo per aderire ergonomicamente al viso, il touchscreen è da 3.1″ TFT a 320 x 480 pixel con sensore di luce e prossimità più accelerometro, tastiera scorrevole QWERTY in senso verticale e non orizzontale come Nokia N97, connettività EVDO Rev. A per gli States o UMTS/HSDPA per l’Europa, GPS, Wifi, Email con Outlook EAS (supporto di Microsoft Exchange), Bluetooth 2.1 con EDR, 3.5mm jack, fotocamera da 3 megapixel con flash LED e videorecording, MicroUSB, memoria 8GB ampliabile con microSD e dimensioni 100.53 x 59.57 x 16.95 mm per 135 grammi.
Arriverà in Primavera.

250

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Ven 20/02/2009 da in ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
nano101
Admin Nanopress 20 febbraio 2009 16:55

prova link esterni nei commenti

http://www.corriere.it/

Rispondi Segnala abuso
Telefonina 23 febbraio 2009 15:58

Bell’articolo, bravi :D

Segnala abuso