Trasferimento chiamata con Tim e Vodafone

Trasferimento chiamata con Tim e Vodafone

traferimento chiamata

Il servizio di trasferimento di chiamata sia per Tim sia per Vodafone (come anche per gli altri operatori italiani) non comporta spese aggiuntive sul canone di abbonamento mensile. Come funziona? Paga chi effettua la chiamata, prendendo come riferimento il “raggiungimento” del telefonino ossia la sua geolocalizzazione. Chi ha sottoscritto il servizio paga invece il tratto del network impiegato dal proprio telefonino fino al numero su cui è stata trasferita la chiamata. In tal modo non viene penalizzato chi chiama e si “responsabilizza” chi trasferisce. Ecco i costi.

Con TIM, c’è da segnalare l’eccezione dell’abbonamento Ok TIM e i prepagati con i profili arancioni, che pagano la seconda tratta a 17.35 centesimi di euro al minuto IVA inclusa, che diventano 55,78 cent. di euro/min. (IVA incl.) se si trasferisce verso mobile.

Così sarà possibile trasferire le chiamate ad un altro numero telefonico e dunque ad esempio dall’ufficio alla casa, dal cellulare alla segreteria telefonica o altro, secondo le esigenze del cliente. Ci sono arrivate domande su come attivarlo per Vodafone.

Per le chiamate in arrivo cliccare **21* NUM. # invio, per disattivare ## 21 # invio e per verificare # 21 # invio. Quando non si vuole rispondere, rispettivamente: **61* NUM. # invio, ## 61 # invio e # 61 # invio. Per quando non si è raggiungibili: **62* NUM. # invio, ## 62 # invio o # 62 # invio. Per qundo la linea è occupata: **67* NUM. # invio, ## 67 # invio e # 67 # invio. Ovviamente per NUM si intende il numero su cui si devia la chiamata.

326

Fonte | Tim

Segui Cellulari Tecnocino

Dom 20/03/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici